NEIL YOUNG PUBBLICA “YOUNG SHAKESPEARE”

Neil Young pubblica “Young Shakespeare”, un live inedito solista del 1971. 

ROCK NEWS


NEIL YOUNG LIVE STRTFORD 1971

NEIL YOUNG PUBBLICA “YOUNG SHAKESPEARE” Cinquant’anni dopo la performance originale, Neil Young ha pubblicato “Young Shakespeare”, la registrazione live inedita risalente a una delle prime esibizioni soliste live del grande cantautore canadese. Registrato a Stratford nel 1971, lo show cattura l’artista nella sua essenzialità – chitarra acustica, piano e armonica. 

L’ALBUM

“Young Shakespeare” contiene le prime registrazioni di Old Man, The Needle and the Damage Done, A Man Needs a Maid e Heart Of Gold, presentate qui a più di un anno dall’uscita ufficiale con l’album Harvest del 1972. L’album è disponibile in CD, vinile e Box Set Edition che include, oltre al CD e il vinile, il DVD dello show.

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST

https://rockandwow.it/radio/

Ascolta “#RoCkAnDwOw Snack Music” su Spreaker.

THE SHAKESPEARE THEATRE di Stratford

A soli due mesi di distanza dall’uscita dell’album “After the Gold Rush” nel gennaio 1971, Young si è esibito al The Shakespeare Theater di Stratford. Il concerto, originariamente registrato per la televisione tedesca, non era mai stato pubblicato fino a oggi. I nastri analogici originali di 50 anni fa sono stati restaurati con cura, rendendo disponibili le prime registrazioni acustiche di due brani di After the Gold Rush, alcuni brani che daranno poi vita a Harvest e alcuni tra quelli che diventeranno i più grandi successi di Young, come OhioCowgirl in the SandHelpless, Down by the River e Sugar Mountain.

“Una performance più rilassata, senza l’atmosfera celebrativa del Massey Hall, catturata dal vivo su 16mm. Young Shakespeare è un evento davvero speciale. Ai miei fan dico che questa è la migliore in assoluto… una delle performance acustiche dal suono più puro che abbia mai fatto”, ha commentato Young

TRACKLIST

1. Tell Me Why
2. Old Man
3. The Needle and the Damage Done
4. Ohio
5. Dance Dance Dance
6. Cowgirl in the Sand
7. A Man Needs a Maid/Heart Of Gold
8. Journey Through the Past
9. Don’t Let It Bring You Down
10. Helpless
11. Down by the River
12. Sugar Mountain

Fonte

JOHNNY DEPP FEAT JEFF BECK: NUOVO ALBUM?

Durante una recente intervista il Re dello Shock Rock, Alice Cooper, ha raccontato la situazione musicale del compagno chitarrista degli Hollywood Vampires.

ROCK NEWS


JOHNNY DEPP HA APPENA FINITO DI REGISTRARE UN ALBUM CON JEFF BECK. PAROLA DI ALICE COOPER 

JOHNNY DEPP FEAT JEFF BECK: NUOVO ALBUM?. Durante una recente intervista rilasciata al blog di Radioactive MikeAlice Cooper ha raccontato della situazione attuale degli Hollywood Vampires, il supergruppo in cui milita assieme a Johnny Depp e Joe Perry degli Aerosmith.

PAROLA DI ALICE COOPER

Il Re dello Shock Rock, fresco di pubblicazione del nuovo album di inediti Detroit Stories, ha voluto parlare in particolar modo di Johnny Depp, sostenendo quanto gli Hollywood Vampires (uniti o a distanza) siano più attivi che mai.

Cooper ha dichiarato :”Ho appena parlato con Johnny un paio di giorni fa, e sta scrivendo come un matto. Ha appena finito di registrare un album con Jeff Beck. Johnny suona la chitarra con Jeff Beck, e poi sai, tutti noi vampiri stiamo scrivendo in questo periodo. Tommy [Henriksen, il chitarrista] scrive molto, anche Joe sta scrivendo, proprio come sto facendo io. Quindi quando potremo riunirci sono sicuro che metteremo insieme un nuovo album abbastanza velocemente. Quella band è così brava che potremmo mettere tutti in uno studio e lasciarli suonare dal vivo, e ce la faremo lo stesso“. 

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST

https://rockandwow.it/radio/

Ascolta “#RoCkAnDwOw Snack Music” su Spreaker.

HOLLYWOOD VAMPIRES: BIO

Gli Hollywood Vampires sono un supergruppo rock statunitense nato a Los Angeles nel 2015. Il gruppo è stato formato da Alice Cooper, Joe Perry e Johnny Depp in onore del The Hollywood Vampires, un club per rockstar fondato da Alice Cooper negli anni settanta.

Inizialmente intitolato The Hollywood Vampires composto principalmente da Alice CooperKeith MoonRingo StarrMicky Dolenz e Harry Nilsson con membri aggiuntivi tra cui John Lennon. La missione dei The Hollywood Vampires era di bere fino a quando qualcuno cedeva. Cooper parla più in dettaglio dell’incarnazione dei vampiri di Rainbow Bar nella video biografia del 1991 Prime Cuts.

Fonte

ELVIS PRESLEY

Elvis Presley: uno degli artisti più amati e rispettati di sempre, un personaggio straordinario che sopravvive nel tempo.

ROCK USA


ICONA IMMORTALE DEL ‘900

Ci sono figure che hanno segnato la storia della musica nel ‘900, oltrepassando i confini delle note, per raggiungere lo stato indiscusso di icone. Ciò non solo per il loro successo e i milioni di dischi venduti, ma anche per l’enorme impatto culturale che hanno avuto sulle generazioni: tra queste, ovviamente spicca Elvis Presley. Ancora oggi è uno degli artisti più amati e rispettati di sempre, un personaggio straordinario che sopravvive nel tempo.

CIFRE DA CAPOGIRO

Tra il ’56 e l’inizio del ’57, Elvis Presley aveva appena 21 anni, ma era già sul tetto del mondo. La sua immagine divenne un’icona al pari delle sue canzoni più celebri. Il suo volto, le sue movenze, il suo vestiario, la sua pettinatura, si trasformarono nel più grande fenomeno di marketing della storia della cultura popolare.

Cappellini, magliette, scarpe, cinture e portafogli, borse e quant’altro: qualsiasi oggetto che portava il volto di Elvis, andava letteralmente a ruba.
Sull’edizione del Wall Street Journal del 31 dicembre del 1956, vennero pubblicate le cifre dei ricavi del merchandise marchiato Elvis.

Cifre da capogiro, ben 22 milioni di dollari in meno di un anno. Il mix di blues e rock, unito alla sua immagine iconica, lo resero in pochissimo tempo il più grande idolo dei giovani americani.
Pur senza esibirsi mai fuori dagli Stati Uniti (eccetto sei concerti in Canada sul finire degli anni Cinquanta), ha raggiunto un successo planetario.


In tutta la sua carriera ha venduto oltre un miliardo di dischi e ha sbancato molte volte ai botteghini come attore. Insomma, un pezzo di storia d’America.

IL RE

Fonte d’ispirazione per centinaia di artisti della scena rock and roll e rockabilly, venne soprannominato “il Re”. Sicuramente ha giocato a suo favore la sua straordinaria presenza scenica, con tanto di movimenti oscillatori del bacino. Ma anche l’innata capacità di fondere gli elementi più importanti della musica bianca con un genere, il rock and roll, nato come evoluzione della musica nera.


Ha spaziato in vari generi, dal classico rock and roll, a generi come il rhythm and blues, country, western, gospel, melodica e pop.
Nonostante la sua prematura scomparsa, avvenuta a soli 42 anni, Elvis ci ha regalato alcune delle più grandi canzoni rock di sempre. Alcune di esse sono entrate di diritto nella storia della musica, nonché nell’immaginario collettivo.
Raggiunse spesso il top delle classifiche americane, dove tra l’altro è rientrato anche nel Natale del 2018.

FORSE NON SAPETE CHE…

– La casa natale di Elvis, a Tupelo, è diventata meta di pellegrinaggio dei suoi fan allo stesso modo della famosa dimora di Graceland.

– Tra gli artisti che si sono ispirati a Elvis in Italia ricordiamo Adriano Celentano, Little Tony e Bobby Solo.

– Il Re fu uno dei primi artisti a scatenare manifestazioni di isteria collettiva da parte delle fan. Non a caso all’inizio della carriera fu vittima di aggressioni da parte di fidanzati gelosi.

– Per via delle sue movenze oscene e per il ritmo scatenato della sua musica, venne spesso accusato dalle associazioni religiose di satanismo.

– Sul finire degli anni Cinquanta Elvis prestò servizio militare, rifiutando di ricevere un trattamento speciale in quanto personaggio famoso. Fu in questi anni che sviluppò la dipendenza da farmaci stimolanti.

– Su Instagram Elvis Presley ha un account ufficiale da oltre 640mila follower. Perché, nonostante la morte ormai oltre quarant’anni fa, la fama di Elvis non accenna a diminuire.

ASCOLTA LA STORIA DI ELVIS IN PODCAST

Per ascoltare la musica di ELVIS PRESLEY e parte della storia di questo colosso della musica, basta cliccare Play e lasciarsi andare.

Seguiteci sui nostri canali per vivere il viaggio attraverso l’America, ed incontrare gli artisti che hanno tracciato una lunga ed itramontabile scia artistica.

Ascolta “#RoCkAnDwOw Snack Music” su Spreaker.