FOO FIGHTERS MEDICINE AT MIDNIGHT RADIO SHOW.

Foo Foo Fighters Medicine At Midnight Radio Show. On-air da venerdì 5 marzo alle 22.

ROCK NEWS


Foo Fighters Medicine At Midnight Radio Show. On-air da venerdì 5 marzo alle 22.

FOO FIGHTERS MEDICINE AT MIDNIGHT RADIO SHOW. Virgin Radio ospiterà, in esclusiva italiana, i Foo Fighters con il loro primo radio show. In occasione dell’uscita del nuovo album Medicine At Midnight la band ha deciso di realizzare sei puntate del Foo Fighters Medicine At Midnight Radioshow.

Un episodio per ogni membro della band. Sei serate dove ai microfoni di Virgin Radio ci saranno Dave GrohlChris Shiflett, Pat SmearNate MendelRami Jaffee e Taylor Hawkins.

Tutti i venerdì, a partire dal 5 marzo, alle 22 i Foos avranno il completo controllo di Virgin Radio. Sceglieranno la musica da trasmettere e ci faranno entrare nel loro universo fatto di rock e storie.

Sì perchè ogni puntata avrà un tema che renderà unico l’appuntamento con la band e ci pernetterà di ascoltare il gruppo come mai fatto prima. Ogni episodio sarà introdotto da Andrea Rock.

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST

https://rockandwow.it/radio/

Ascolta “#RoCkAnDwOw Snack Music” su Spreaker.

IL PROGRAMMA DELLE PUNTATE DEL FOO FIGHTERS MEDICINE AT MIDNIGHT RADIOSHOW

5 marzo ore 22: Taylor Hawkins parlerà di Classic Rock con due ospiti d’eccezione: Dave Navarro e Chris Chaney dei Jane’s Addiction.

12 marzo ore 22 Nate Mendel ci parlerà delle linee di basso più importanti nei pezzi rock alternative.

19 marzo ore 22Rami Jaffee ci racconterà le storie legate ‘alle band che hanno inserito nuovi membri nelle propria line-up quando erano già famose’.

26 marzo ore 22Chris Shiflett ci fara ascoltare una puntata dedicata al glamrock.2 aprile ore 22Dave Grohl ci parlerà dei batteristi che sono i frontman delle proprie band.

9 aprile ore 22: Pat Smear e Chris Shiflett dedicheranno la puntata al cinquantesimo anniversario dell’album Love It To Death di Alice Cooper con una intervista esclusiva al leggendario artista di Detroit! 

OFFSPRING: FUORI LET THE BAD TIMES ROLL

GLI OFFSPRING HANNO PUBBLICATO IL NUOVO SINGOLO, LET THE BAD TIMES ROLL! IL 16 APRILE, IN ARRIVO IL NUOVO ALBUM.

ROCK NEWS


GLI OFFSPRING HANNO PUBBLICATO IL NUOVO SINGOLO, LET THE BAD TIMES ROLL! IL 16 APRILE, IN ARRIVO IL NUOVO ALBUM.

OFFSPRING: FUORI LET THE BAD TIMES ROLL Dexter e Noodles hanno mantenuto la promessa. Dopo aver annunciato l’imminente arrivo di novità musicali la band ha pubblicato il nuovo singolo Let the Bad Times Roll, il primo brano inedito a 9 anni dalla pubblicazione dell’album Days Go By!

Il brano, ricalcando in pieno il classico stile della band californiana, è il primo estratto che anticipa l’uscita del nuovo album Let the Bad Times Roll prevista per il prossimo 16 aprile. Il disco sarà pubblicato da Concord Records e prodotto ancora una volta dall’amico e collaboratore di lunga data della band Bob Rock.

La nuova musica è stata scritta e registrata a più riprese nel corso degli ultimi anni, in luoghi differenti (incluso lo studio californiano della band, ad Huntington Beach).  

Fedele all’irriverenza graffiante tipica del punk rock, la band e l’autore dei testi Dexter Holland hanno tenuto presenti tematiche attuali, non tirandosi indietro di fronte a vari e diversi argomenti.

La traccia che dà il titolo all’album, scritta a fine 2019 e registrata nel 2020, è un riflesso delle sfide fronteggiate dagli Stati Uniti. Dice Holland: “Penso che siamo in un periodo storico unico, in cui i leader mondiali anziché promettere ‘faremo del nostro meglio’ sembrano dirti ‘vai a farti f…”, e questo fa davvero paura.”

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST

https://rockandwow.it/radio/

Ascolta “#RoCkAnDwOw Snack Music” su Spreaker.

LE DICHIARAZIONI DI NOODLES

Come afferma il chitarrista Noodles: “La gente dice che se tutto deve andare all’inferno, sarebbe il caso – almeno – di farlo alla grande, magari divertendoci. ‘Let the Bad Times Roll!’

LA TRACKLIST

01. This Is Not Utopia
02. Let The Bad Times Roll
03. Behind Your Walls
04. Army Of One
05. Breaking These Bones
06. Coming For You
07. We Never Have Sex Anymore
08. In The Hall Of The Mountain King
09. The Opioid Diaries
10. Hassan Chop
11. Gone Away
12. Lullaby 

THE LYRIC: IL LIBRO DI PAUL MCCARTNEY

McCartney ha annunciato l’uscita di un libro che ripercorrerà, attraverso 154 canzoni, la sua intera carriera

ROCK NEWS


Paul McCartney ANNUNCIA L’USCITA DEL LIBRO THE LYRICS: LA STORIA DELLA SUA VITA ATTRAVERSO 154 CANZONI.

THE LYRIC: IL LIBRO DI PAUL MCCARTNEY. Paul McCartney ha annunciato l’uscita di un libro che ripercorrerà, attraverso 154 canzoni, la sua intera carriera.

Il volume si chiamerà The Lyrics e uscirà il 2 novembre. La vita del cantautore britannico sarà raccontata tramite le parole dei suoi brani, dai The Beatles passando ai Wings e arrivando fino alla carriera solista.

I testi saranno arricchiti da aneddoti, bozze, lettere e foto pescati direttamente dall’archivio di McCartney. Inoltre, non mancheranno i retroscena sulla nascita delle canzoni, su chi le ha ispirate e su cosa ne pensa ad oggi l’artista.

I brani sono presentati in ordine alfabetico: in questo modo, The Lyrics diventa un vero e proprio compendio artistico del catalogo dell’ex Beatles.

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST

https://rockandwow.it/radio/

Ascolta “#RoCkAnDwOw Snack Music” su Spreaker.

LE DICHIARAZIONI DI MCCARTNEY

Paul racconta: “Tantissime volte mi è stato chiesto di scrivere un’autobiografia, ma il momento non era mai quello giusto. Una cosa che invece ho sempre fatto, che io fossi a casa o on the road, è stato scrivere canzoni”.

Secondo il cantante, le sue canzoni sono il miglior linguaggio per raccontare la sua vita. “Molte persone a una certa età – dice McCartney – sentono il bisogno di richiamare gli eventi passati tramite un diario, ma io non ho nulla del genere. Quello che ho, sono le mie canzoni, ne ho a centinaia, e ho imparato che le posso utilizzare allo stesso modo di un diario. Questi brani ripercorrono tutta la mia vita! Spero che i testi che ho scritto mostrino alle persone qualcosa delle mie canzoni e della mia vita, qualcosa che non hanno mai visto prima. Ho provato a dire qualcosa su come nasce la musica e cosa significa per me”.

COLLABORAZIONI

Alla stesura del libro ha collaborato il premio Pulitzer Paul Muldoon, che ha dichiarato: “Questi scritti si basano sulle conversazioni che ho avuto con Paul McCartney per un periodo di cinque anni, e sono quanto di più vicino a un’autobiografia che potremo mai avere. Le sue intuizioni sul suo processo artistico confermano una cosa che avevamo già intuito: che Paul McCartney è una figura letteraria importante che attinge ed estende la lunga tradizione della poesia in inglese“.