Ozzy Osborne e il forfait del Power Trip

Ozzy Osborne il principe delle Tenebre noto per la leggenda sulla sua salute di ferro (studiato dalla scienza per questo) qualche settimana fa ci ha fatto preoccupare dicendo che non si sarebbe potuto esibire al Power Trip per problemi d salute. Ma cosa sta capitando?

Gli aggiornamenti sulla salute

Ozzy Osbourne, si è dichiarato deluso riguardo alla sua situazione. Poche settimane fa, aveva annunciato che non sarebbe stato in grado di esibirsi al Power Trip festival, originariamente programmato per ottobre nel deserto della California.

Il principe delle tenebre ha detto “Sto combattendo. Per esempio, lunedì scorso sono andato a farmi rimuovere un filtro. Perché avevo dei coaguli di sangue nelle gambe e hanno messo un filtro nell’arteria per fermare i coaguli che arrivano al cuore e al cervello. Suona peggio di quello che in realtà è. I coaguli bloccano tutto, quindi mi hanno messo una cosa nel collo e già fino all’inguine”.

L’assenza dal Power Trip

Nell’ultimo episodio di Ozzy Speaks, un programma condotto in collaborazione con Billy Morrison su SiriusXM, Ozzy ha voluto condividere un aggiornamento sul suo stato di salute, fornendo il primo bollettino medico dopo l’annuncio del ritiro dal festival.

Già all’inizio dell’anno, Ozzy aveva annunciato l’annullamento dell’intero No More Tours 2, un tour che da anni veniva posticipato e che avrebbe dovuto includere una tappa in Italia, a Bologna, nel 2023.

Una lunga storia di problemi di salute

La situazione della salute di Ozzy rimane un punto di preoccupazione per i suoi sostenitori, ma il leggendario artista ha affermato che non vede l’ora che tutto finisca, così da poter andare avanti con la sua vita e con la sua passione per la musica. I fan di Ozzy Osbourne, nel frattempo, continuano a esprimere il loro affetto e il loro sostegno nei confronti del cantante iconico, sperando che presto possa tornare a esibirsi e regalare loro nuove emozioni con la sua musica straordinaria.

La vita da rockstar ha avuto un impatto significativo sulla salute fisica di Ozzy. Ha dovuto affrontare una serie di problemi di salute, tra cui gravi infezioni respiratorie e problemi cardiaci. Nel 2003, ha avuto un grave incidente in moto, che gli ha causato lesioni al collo e alla schiena, portando temporaneamente a problemi di mobilità.

Nel 2019, ha rivelato pubblicamente di avere una diagnosi di Parkinson, una condizione neurologica debilitante che può causare tremori, rigidità muscolare e difficoltà di movimento. La notizia ha scosso i suoi fan, ma ha dimostrato ancora una volta la sua forza e il suo coraggio nell’affrontare l’ostacolo con dignità e trasparenza sempre supportato dalla famiglia molto unita.

SINEAD O’CONNOR È MORTA

Addio a Sinead O'Connor

Addio a Sinead O’Connor, la cantante e attivista irlandese è morta all’età di 56 anni.

Addio a Sinead O’Connor, è morta all’età di 56 anni, la causa della morte non è resa pubblica.

La cantante e attivista irlandese, nota per la sua cover di “Nothing Compares 2 U” di Prince, si è spenta un anno dopo la tragica perdita del figlio Shane, che si era suicidato a 17 anni dopo essere scappato dall’ospedale. Lascia tre figli: Jake, Roisin e Yeshua.

LE SUE ORIGINI. l’Irlanda

Nata a Glenageary, nella contea di Dublino, nel dicembre 1966, Sinaed ha avuto un’infanzia difficile. Da adolescente, è mandata al centro di formazione An Grianan di Dublino, una delle famigerate lavanderie Magdalene, originariamente create per incarcerare le giovani ragazze considerate promiscue. Una suora le comprò una chitarra e le trovò un insegnante di musica, che la portò al lancio della carriera musicale.

ESORDIO E CARRIERA. Da autodidatta ai Grammy

Sinead O’Connor è stata una cantautrice molto talentuosa. Ha iniziato la sua carriera musicale da giovanissima, imparando da autodidatta a suonare la chitarra e a comporre canzoni. A 14 anni è entrata a far parte del gruppo In Tua Nua e, successivamente, ha collaborato con i Ton Ton Macoute.

Nel 1987 ha pubblicato il suo primo album, “The Lion And The Cobra”, che è stato un immediato successo di pubblico e critica. Il suo successo maggiore rimane legato al singolo “Nothing Compares 2 U”, del 1990, incluso nell’album “I Do Not Want What I Haven’t Got”. Il brano è una struggente ballata romantica e ha raggiunto i vertici delle classifiche mondiali.

Nella sua carriera, Sinead O’Connor ha vinto numerosi Grammy, anche se nel 1991 la musicista ha boicottato i premi.

Pubblica il suo primo album the Lion And The Cobra nel 1987, che entra nella top 40 nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Il suo seguito fu I Do Not Want What I Haven’t Got, che includeva Nothing Compares 2 U. Scritta da Prince, la canzone ha raggiunge il primo posto in tutto il mondo, incluso negli Stati Uniti e nel Regno Unito.

Sinead O’Connor, ha pubblicato 10 album in studio tra il 1987 e il 2014. Nel 1991 è nominata artista dell’anno dalla rivista Rolling Stone e ha vinto il Brit Award come artista solista femminile internazionale.

Nel 1992 uno degli eventi più notevoli della sua carriera ebbe luogo quando strappò una foto di Papa Giovanni Paolo II durante lo show televisivo statunitense Saturday Night Live, dove era l’artista invitata. Dopo una performance acapella di War di Bob Marley.

LA MALATTIA MENTALE. La depressione

La O’Connor aveva affrontato per anni problemi di salute e mentali. Nel 2020 aveva rinviato alcuni concerti a causa dei suoi problemi. Ha confessato di aver vissuto sei anni molto difficili e di aver dovuto lottare con svariate difficoltà fin dall’infanzia. La cantante era affetta principalmente da depressione e da una serie di disturbi correlati.