CARL PERKINS

Carl Lee Perkins: un'artista che, anche se ha accompagnato innumerevoli volte il "man in black", si merita un posto tra le leggende del panorama musicale.
Carl Lee Perkins: un’artista che, anche se ha accompagnato innumerevoli volte il “man in black”, si merita un posto tra le leggende del panorama musicale.

ROCK USA


CIGAR BOX

Chi è stato Carl Lee Perkins? Cantante, compositore e chitarrista, fu pioniere del genere rockabilly e rock’n’roll. In questo articolo, parleremo di un’artista che, anche se ha accompagnato innumerevoli volte il “man in black”, si merita un posto tra le leggende del panorama musicale.

È annoverato tra i pionieri dello stile che ha sconvolto il XXº Secolo: il Rock and Roll. La sua prima “chitarra” fu una “cigar box”, che gli fece suo padre, con una scatola di sigari e un manico di scopa. Era il massimo che una famiglia, impegnata nei campi di cotone del Tennessee, potesse permettersi. Più tardi prese in mano la sua prima vera chitarra e iniziò il suo viaggio musicale con i suoi fratelli.

MILLION DOLLAR QUARTET

Ha fatto parte del gruppo di artisti della celeberrima Sun Records, di Sam Philips, quindi del cosiddetto Million Dollar Quartet.
Infatti arrivò a Memphis, attirato dalla voce di un ragazzo di nome Elvis Presley, che ebbe la fortuna di conoscere presto. Divennero amici ed incisero insieme, dando vita alle celebri registrazioni del leggendario “Million Dollar Quartet”, insieme a Johnny Cash e Jerry Lee Lewis.

BLUE SUEDE SHOES

Il suo maggior successo, “Blue Suede Shoes”, è particolarmente conosciuta, nell’immortale interpretazione di Elvis Presley. Pochi sanno però, chi l’abbia scritta e quanto il suo autore sia importante nella storia della musica americana e non solo.
Carl Perkins, alfiere del rockabilly, pregiato autore e performer, raggiunse la fama componendo “Blue Suede Shoes”, canzone che fece saltare le classifiche del 1956, l’anno di maggior successo commerciale del rockabilly.


Il brano ha venduto milioni di copie, ed è uno dei successi più duraturi della musica popolare americana.
Fu anche il primo singolo della Sun Records, a vendere un milione di copie.
All’inizio, però, le vendite stentarono a decollare e fu solo grazie alla presenza fissa di Perkins, al Big D Jamboree,
a dare la svolta, tanto che i negozi di dischi, cominciarono ad essere presi d’assalto da giovani e meno giovani.

Masse di persone che cercavano, tra le pile di dischi, quel 45 giri dedicato alle scarpe scamosciate.
A tal proposito, Perkins, raccontò, che una sera del dicembre del 1955…
andò a divertirsi in un club della sua città, e notò un ragazzo con scarpe di camoscio blu, che ballava con una bella ragazza. Ad un certo punto, lui le disse di non calpestargli le scarpe scamosciate. Era davvero un pazzo agli occhi di Perkins: con quello schianto al suo fianco, si preoccupava delle scarpe!
Tornato in albergo, Perkins non perse tempo e buttò giù il testo di “Blue Suede Shoes”. Non avendo altro, annotò le parole su un sacchetto delle patate e, prendendo come incipit i versi di una filastrocca, scrisse il suo maggior successo.

FIGURA CHIAVE

In mezzo secolo di carriera, Carl Perkins, non ha mai smesso di suonare quel Rock and Roll primitivo che ha affascinato una generazione intera. Soprattutto lo ha reso una delle figure chiave per l’esplosione del Rock and Roll, insieme al suo grande amico, Elvis Presley.
È stato una figura fondamentale, nella formazione di artisti, che hanno definito i canoni del rock moderno e contemporaneo.


Oltre aver suonato al fianco di Elvis Presley, suonò anche con Chuck Berry, Jerry Lee Lewis, Johnny Cash, Bob Dylan e dei Beatles.
Paul McCartney” affermò: “Se non ci fosse stato lui, i Beatles non sarebbero mai esistiti”, rimarcando l’importanza capitale che Perkins ricoprì, nel passaggio di consegne, tra il rock and roll delle origini e la moderna musica popular.
Fu nominato tra i 100 migliori chitarristi di tutti i tempi dalla rivista Rolling Stone.

ASCOLTA LA STORIA DI CARL PERKINS IN PODCAST

Per ascoltare la musica di CARL PERKINS e parte della storia di questo colosso della musica, basta cliccare Play e lasciarsi andare.

Seguiteci sui nostri canali per vivere il viaggio attraverso l’America, ed incontrare gli artisti che hanno tracciato una lunga ed itramontabile scia artistica.

Ascolta “#RoCkAnDwOw Snack Music” su Spreaker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *